11-03-2018


VALSESIA BASKET: STOP ESTERNO CONTRO CECINA!

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A 25^ GIORNATA ( 10^ RITORNO)

VALSESIA BASKET: STOP ESTERNO CONTRO CECINA!  

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A          25^ GIORNATA ( 10^ RITORNO)

 

 

LA BUCA DEL GATTO BASKET CECINA: 86

GESSI VALSESIA BASKET: 76 

Parziali: 23-21; 41-38; 67-59.

 

Basket Cecina: Forti 10, Biancani 5, Spera 20, Donati ne, Barontini ne, Gaye Serigne 17, Guerrieri ne, Filahi 2, Gigena 18, Salvadori 8, Turini 2, Lasagni 4.

Coach: Gianni Montemurro      Ass. coach: Matteo Pio 

 Gessi Valsesia Basket: Farabegoli 2, Bertotti, Gloria 18, Gatti 25, Di Diomede, Ouro Bagna ne, Sodero 17, Vercelli ne, Quartuccio, Martina ne, Magrini 14.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

 

Arbitri: Sigg. Calella Daniele e Albertazzi Marco di Bologna

 

Una Gessi acciaccata, con Martina fermo in panca per 40 minuti e con Magrini rientrato dopo quasi un mese di stop e non ancora al top della forma, ha affrontato ieri sera una Buca del Gatto Basket Cecina grintosa e determinata, desiderosa di tentare l’aggancio ai playoff. Si interrompe in Toscana la corsa degli Eagles, che però si sono arresi solamente nell'ultima frazione di gioco sul parquet del Pala Poggetti di Cecina, con il punteggio finale di 86-76, con cambi di situazione adrenalinici: un primo e secondo periodo piuttosto equilibrati e condotto per lunghi tratti di sei lunghezze, un terzo periodo a contatto del match per poi subire la determinata rimonta degli avversari rossoblù nel quarto periodo. A far da cornice a questa avvincente partita le due tifoserie, la Vecchia Guardia Rossoblù e gli instancabili Dunkers ( giunti in gran numero dalla lontana Valsesia, bravi ragazzi!) che hanno rinnovato con simpatia il loro gemellaggio più colorati e vivaci che mai!

 

Il commento di coach Domenico Bolignano:"E' impensabile per noi venire a Cecina per vincere una partita importante in chiave playoff e subire 86 punti. Queste sono squadre da tenere sotto i settanta punti e questa, paradossalmente, è stata una partita che abbiamo perso sull'1 contro 1 difensivo. Infatti abbiamo fatto troppi errori difensivi individuali, che hanno mandato sempre in rotazione e affanno la nostra squadra. Cecina è stata brava ad approfittare e a punirci: abbiamo subìto in difesa e a volte in attacco non abbiamo trovato l'energia necessaria per cercare con lucidità, in alcune situazioni, un tiro costruito. In altre situazioni, invece, siamo stati bravi a rimanere a contatto del match: infatti alla fine del primo tempo eravamo sotto solo di tre lunghezze e stavamo tirando con buone percentuali da fuori (42 per cento). Dal punto di vista realizzativo non si può chiedere di più di quello che abbiamo fatto, soprattutto in trasferta, però sicuramente dovevamo sforzarci di più dal punto di vista difensivo. La partita l'abbiamo persa lì, su tutte le situazioni dell'1 contro 1 difensivo e Cecina è stata brava a trovare, sulle rotazioni, dei passaggi facili da sotto. Purtroppo, in queste ultime settimane, ci siamo allenati veramente a ranghi ridotti per problemi fisici, cercando di arrivare il più possibile preparati alla partita. Siamo una squadra che ha dimostrato, in questo campionato, che il lavoro in palestra fa la differenza, siamo una squadra che è cresciuta strada facendo attraverso l'allenamento e, in questo momento, ci manca la competitività e l'intensità in allenamento: è ovvio che poi non si può venire in trasferta pensando di fare miracoli. Mi auguro di riuscire a recuperare pian piano tutti i miei giocatori, così come siamo riusciti a recuperare Magrini in extremis, solo dopo tre allenamenti sulle gambe, Gatti che in settimana si è fermato per un problema alla caviglia, Bertotti e tutti gli altri che purtroppo hanno avuto problemi in queste ultime tre settimane. Le partite si vincono attraverso il lavoro di allenamento in palestra e non si può inventare niente. Faccio i complimenti a Cecina per questo meritato risultato positivo, perchè questa partita era l'ultima possibilità per puntare a questi playoff e a non rimanere fuori dalle prime otto squadre".

Coach Montemurro manda sul parquet Forti, Salvadori, Gigena, Lasagni e Gaye, mentre coach Bolignano schiera Gloria, Gatti, Sodero, Quartuccio e Magrini. Fin dai primi minuti la partita si fa molto combattuta (14-12 il punteggio dopo 5'), con Valsesia Basket che prova subito a giocare con energia ma Cecina risponde con grande determinazione. Il primo parziale è caratterizzato dalle triple: per Cecina sparano Gaye Serigne e Gigena, mentre per Valsesia Basket i pistoleri sono capitan Gatti, Sodero e Magrini mentre Gloria e Lasagni segnano dal pitturato. Il primo tempino è a favore dei padroni di casa di sole due lunghezze: 23-21.

Grande equilibrio anche nel secondo quarto, con le compagini che battagliano punto a punto, senza esclusione di colpi con energia e caparbietà. Al 12’ però la Gessi è in vantaggio di 6 lunghezze dopo due liberi segnati con freddezza da Sodero (23-29), ma i toscani non demordono e si riportano avanti con Forti, Spera e Turini ; Gloria si oppone con decisione e sorpassa con un mini break di 6-0 ((31-35). Forti segna da tre, Gloria si avvita sotto le plance, capitan Gatti in lunetta fa 1/2, Spera attacca il ferro, Gigena, preciso in lunetta, fa 2/2 e pareggia i conti a un minuto dall’intervallo ( 38-38), Spera segna uno dei due liberi a disposizione e poi carica dal pitturato e si va all’intervallo con Cecina avanti di tre lunghezze: 41-38.

Al rientro dalla pausa lunga, i valsesiani stentano a prendere il ritmo giusto per combattere gli assalti di  Gigena e compagni che, galvanizzati, attaccano il ferro valsesiano con i soliti Spera, Gigena e Gaye mentre per i nero-arancio rispondono capitan Gatti, Sodero e Gloria: al 25’ il punteggio sorride ai toscani 51-46.  Magrini tenta di contenere i rossoblù scagliando una stilettata da tre punti su assist di Sodero, ma i toscani sono attenti e costruiscono un mini parziale di 6-0 ad opera di Gaye e Salvadori, costringendo coach Bolignano a fermare il gioco al 27’ (57-49). Al rientro dal time out, Gloria segna dal pitturato, Sodero scaglia un dardo da tre punti su assist di Magrini e accorcia (57-54) Forti in lunetta fa 3/3, gita in lunetta anche per Magrini(1/1) e capitan Gatti carica con la sua spettacolare magic bomb: 60-58 al 29’. I toscani lottano e vanno a segno con Spera che trova un gioco da tre ( canestro+ libero aggiuntivo), Salvadori va a segno dall’area, Magrini in lunetta fa 1/2 e ancora Salvadori va al ferro. Il terzo periodo si chiude con Cecina avanti di otto lunghezze: 67-59.

Nell’ultimo periodo, i ragazzi di coach Bolignano lottano con il suo grande capitano ( anche ieri mvp del match con 31 di valutazione, 25 punti e 8 rimbalzi, bravo Jmmy!) che segna un mini break di 4-0 (67-63), ma Cecina reagisce con autorità con Spera ( canestro + libero aggiuntivo) e la tripla di Biancani che vale il vantaggio in doppia cifra dei toscani e Salvadori carica (75-63). Gli Eagles, smarriti dalla forza e caparbietà messa in campo dai toscani stentano a carburare, ma tentano di rialzare con orgoglio la testa con Sodero che va a segno, Biancani risponde, Magrini si fa un giro proficuo in lunetta (2/2), Gloria va al ferro su assist di Magrini (77-69), ma Lasagni e Spera spengono le speranze valsesiane (81-69). La Gessi lotta ancora con coraggio e va a segno con Farabegoli su assist di Quartuccio, gite in lunetta per Spera e Gatti che segnano rispettivamente uno dei due liberi a disposizione, Gaye schiaccia a canestro, Magrini si fa l’ultimo viaggio in lunetta (2/2) capitan Gatti carica, ma l’ultimo canestro della partita è  del giovane toscano Filahi. La sirena finale decreta il successo dei padroni di casa con il punteggio finale di 86-76.  

Ora un’altra insidiosa partita attende tra una settimana i ragazzi di coach Bolignano, che giocheranno tra le mura amiche del Pala Loro Piana contro Winterass Omnia Basket Pavia, squadra che attualmente si trova a 26 punti in classifica alle spalle di Valsesia Basket e Sangiorgese. Gli Eagles incontreranno una squadra agguerrita e determinata, desiderosa di riscatto dopo la bruciante sconfitta interna con Empoli. Ora  le aquile valsesiane dovranno girare velocemente pagina, lavorare con impegno e concentrazione in settimana, con la testa e il cuore proiettati verso il match di domenica prossima! Forza ragazzi!

Ora più che mai i nostri ragazzi hanno bisogno del sesto uomo in campo, che in tutte le partite mai ha fatto mancare il proprio sostegno e il proprio affetto! Appuntamento dunque a tutti i tifosi e agli amanti della pallacanestro : domenica 18 marzo 2018, palla a due ore 18:00, al Pala Loro Piana di Borgosesia, che dovrà trasformarsi in una vera bolgia e dove per i ragazzi di coach Bolignano dovrà tornare subito la voglia di riscatto, la voglia di ricominciare a vincere per continuare a coltivare un sogno....

Sempre, ora più che mai….

 

 # GOOOOEAGLESS!!    

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Baske