03-05-2018


VALSESIA BASKET, INSIEME AI PROPRI TIFOSI, CONQUISTA GARA2 PLAYOFF CONTRO TRAMAROSSA VICENZA: UN GIOVEDI' DA …… AQUILE!

CAMPIONATO DI SERIE B QUARTI DI FINALE PLAYOFF GARA 2

VALSESIA BASKET, INSIEME AI PROPRI TIFOSI, CONQUISTA GARA2 PLAYOFF CONTRO TRAMAROSSA VICENZA: UN GIOVEDI' DA …… AQUILE!

 

 

CAMPIONATO DI SERIE B QUARTI DI FINALE PLAYOFF  GARA 2

 

 

GESSI VALSESIA BASKET: 82

TRAMAROSSA VICENZA:   69

Parziali: 22-17; 25-23 (47-40) 12-17 (59-57) 23-12.

 

Gessi Valsesia Basket: Robino ne, Farabegoli 6, Bertotti, Gloria 4, Gatti 27, Vercelli ne, Ouro Bagna 2, Sodero 12, Quartuccio 10, Di Diomede 4, Magrini 17.

Coach: Domenico Bolignano            Ass. coach: Marco Cardano.

 

Tramarossa Vicenza: Mezzalira, Contrino 8, Rigon, Svoboda 3, Demartini 21, Montanari 6, Corral 17, Kekovic, Campiello U. 3, Campiello A. 11.

Coach: Marco. Silvestrucci             Ass.coach: Andrea Tona

 

Valsesia Basket: 30/63 al tiro, 11/31 da tre, 11/13 ai liberi. Rimbalzi 33 (Farabegoli 10): 28 dif. + 5 off. Assist 19 (Gatti e Quartuccio 6), palle rubate 5 (Quartuccio 2), palle perse 9 (Magrini 4). Falli 25, Gloria uscito per cinque falli.
Tramarossa Vicenza: 21/56 al tiro, 6/20 da tre, 21/29 ai liberi. Rimbalzi 40 (Corral 14): 30 dif. + 10 off. Assist 12 (Demartini e Montanari 4), palle rubate 5 (Demartini 4), stoppate 2 (Corral 2), palle perse 13 (Corral 4). Falli 21, Svoboda uscito per cinque falli.

 

Arbitri: Picchi Mirko di Ferentino e Marziali Silvia di Roma.

 

Inenarrabili emozioni e vibranti palpitazioni ieri sera al Pala Loro Piana di Borgosesia gremito, nonostante il turno infrasettimanale, da appassionati e fantastici tifosi nero-arancio e dove GESSI VALSESIA BASKET si è aggiudicata con grande concentrazione, spirito di squadra, tanto cuore e trascinati con energia dall'immenso capitano nero arancio Jmmy Gatti ( per lui partita strepitosa con 27 punti, 8 rimbalzi totali, 6 assist e 40 di valutazione, fantastico capitan Jmmy!), gara 2 playoff contro la compagine veneta di TRAMAROSSA VICENZA col punteggio finale di 82-69

Come sempre i Dunkers, supportati da tutti i tifosi nero-arancio presenti sugli spalti, indispensabile sesto uomo in campo, hanno con grande entusiasmo, scandendo cori e incitamenti fino a perdere la voce, sospinto i propri beniamini alla vittoria! Gli Eagles, con vero spirito combattivo e con grande intensità, hanno giocato una partita perfetta, con enorme soddisfazione di coach Domenico Bolignano.

 

Le dichiarazioni post gara dell'head coach di Valsesia Basket, Domenico Bolignano:"Una vittoria importante. Mi aspettavo dai ragazzi una risposta e ancora una volta  quest'anno, dopo una super stagione, ieri sera hanno risposto alla grande, reagendo positivamente alla sconfitta di gara 1 a Vicenza. Ieri sera abbiamo provato a mettere a posto qualcosa; indubbiamente la partita siamo riusciti a vincerla dal punto di vista difensivo, costringendo Vicenza a fare 13 palle perse e un paio di volte infrazione di 24 secondi. Mi aspettavo, da parte loro, maggior concentrazione nella lotta a rimbalzo, visto che noi a Vicenza, nonostante le scarse percentuali al tiro, avevamo vinto la lotta al rimbalzo. Il fatto di aver avuto Svoboda che partiva dalla panchina probabilmente per problemi fisici, li ha costretti dal punto di vista tattico a giocare con tre lunghi utilizzando Campiello da tre ed effettivamente abbiamo un po' subìto a rimbalzo, però dall'altro lato siamo riusciti a batterli un po' più facilmente nell'uno contro uno e a giocare la palla in post basso con il nostro quattro che è capitan Gatti, che ha trovato ottime soluzioni. Siamo riusciti ad attaccare più ordinati, eseguendo un po' contro la loro difesa a zona e costringendoli a passare a uomo, dove noi abbiamo preso un vantaggio in più rispetto gara 1. E' stata una partita sicuramente sofferta al di là del punteggio finale, avevamo davanti una squadra che alla fine è stata costretta, vedendosi soccombere nel risultato, dover impiegare Svoboda negli ultimi 20 minuti. Noi siamo stati bravi a farlo un po' innervosire, a difendere aggressivi e a costringerlo a fare cinque falli e a dover uscire dal parquet negli ultimi quattro minuti della partita. Siamo consapevoli che domenica ci attende un'impresa.. e noi ci prepareremo per quest'impresa; ieri sera abbiamo conquistato un'ottima vittoria ma non abbiamo ancora vinto niente: domenica ci giocheremo il tutto per tutto per il passaggio del turno. Per noi sarebbe realmente una stra-vittoria riuscire a fare risultato a Vicenza! Credo che riusciremo a recuperare le energie il più possibile per affrontare questa gara importante in trasferta che avrà un valore più alto della partita di ieri sera e cioè il passaggio del turno". 

 

Gessi in campo con Gloria, Gatti, Sodero, Quartuccio e Magrini, mentre Tramarossa Vicenza parte con in campo tre lunghi: i due fratelli Campiello e Corral con Montanari e Demartini. I biancorossi partono bene, andando subito sul 4-0 con 1/2 dalla lunetta di Corral e una tripla di Montanari. Gli Eagles però, sostenuti dal proprio pubblico, tornano a contatto con Di Diomede che trova un gioco da tre punti ( canestro + libero aggiuntivo) e capitan Gatti, che segna da sotto al 3’ (5-4). Campiello U. segna da tre, ma Sodero risponde subito sparando da tre punti, Di Diomede in lunetta segna uno dei due liberi a disposizione e ancora Sodero scaglia un’altra bomba che infiamma i tifosi sugli spalti e firma il controsorpasso e il primo break per Valsesia Basket sul 12-7 e la panchina vicentina prontamente chiama time out. Al rientro sul parquet, va a segno Demartini, ma anche Quartuccio e Gatti partecipano con energia al valzer delle triple, mentre Campiello e Corral sono precisi in lunetta (4/4). Ancora in azione capitan Gatti che si scatena sotto le plance prima con un canestro e poi a bersaglio in rovesciata spettacolare da sotto, mentre Vicenza limita i danni con Demartini e Corral. Al primo parziale Gessi conduce 22-17.

Il secondo quarto lo aprono Contrino e Corral, gli Eagles vanno a a segno con Farabegoli (24-21), segna Demartini, ancora Sodero, decisamente “in palla”,  segna deciso dalla distanza il suo terzo dardo da tre, Demartini segna una tripla, Quartuccio scalda la retina avversaria con una spettacolare bomba da distanza siderale, Montanari va a bersaglio e coach Bolignano ferma il match al 14’ sul punteggio di 30-28. Al rientro in campo, capitan Gatti trova un gioco da tre punti (canestro e libero aggiuntivo), Contrino va segno ma i biancorossi protestano con gli arbitri perché, secondo loro, il tiro del numero 8 biancorosso era da tre punti e gli arbitri appioppano un tecnico alla panchina vicentina: in lunetta Magrini fa 1/1 e successivamente è ancora Magrini ad andare a segno dall’angolo al 15’ (36-30). I valsesiani lottano e continuano a segnare con Farabegoli che sfrutta un assist preciso di Magrini per andare sicuro a bersaglio, Demartini va a canestro e poi Sodero, dalla mano infuocata, scaraventa in retina avversaria la sua quarta tripla e coach Silvestrini chiama time out al 14'. Al rientro sul parquet, capitan Gatti segna il canestro che vale il vantaggio in doppia cifra dei nero-arancio ( 43-32) Vicenza costruisce un mini parziale di 5-0 grazie ai canestri di Corral, Campiello e Contrino, Magrini va a segno, rispondono Corral (1/2 dalla lunetta) e Demartini e nel finale di frazione va a bersaglio Farabegoli. Si va a riposo con Gessi avanti di sette lunghezze :47-40.

Durante la pausa lunga, sono state presentate al pubblico di casa le squadre giovanili Under 16, Under 18 Regionale e Under 18 Elite con i rispettivi allenatori, accolti dai tifosi con una vera standing ovation e applauditissimi da tutti. Bravi ragazzi!

 

Al rientro dall’intervallo è ancora Valsesia Basket a dominare prima con Gloria e poi con capitan Gatti, che ruba palla a Campiello U. e segna con fallo, portando i suoi a +12 (52-40).  Per i vicentini va a segno Corral da tre e poi serve Demartini che va a segno; Quartuccio risponde da sotto, ma Campiello e Svoboda costruiscono un mini break di 5-0 che riduce il gap a -4 ( 54-50) e coach Bolignano ferma il match al 25’. Al rientro dal time out, capitan Gatti sgancia la sua magic bomb, ma i biancorossi insistono e riescono a pareggiare con un altro mini parziale di 7-0 ad opera di Corral, Campiello e Demartini  a 1’31” dalla fine del terzo periodo e coach Bolignano è costretto a fermare ancora la gara e strapazza i suoi. Al rientro in campo, Ouro-Bagna segna nell’ultima azione e il terzo parziale termina con i padroni di casa avanti di due lunghezze: 59-57.

Inizia l’ultima frazione di gioco: Demartini pareggia ancora, ma Magrini spara deciso una bomba dall’angolo. Vicenza va in lunetta con Campiello e Montanari che siglano il pareggio, poi un antisportivo su Contrino, che fa 1/2 dalla lunetta, fa si che la Tramarossa controsorpassi (62-63). Magrini segna con energia in penetrazione e Gloria, su assist di Quartuccio, dal pitturato sigla il +3 (66-63). Corral segna da sotto, Gatti prontamente risponde; al 36’ Magrini scaraventa in retina biancorossa una sassata da tre punti che fa balzare in piedi il pubblico presente, mentre i Dunkers continuano a incoraggiare gli Eagles con il loro incessante tifo; Campiello fa 2/2 ai liberi, Magrini caparbiamente segna da sotto e l'immenso capitan Gatti mette fine alla contesa scagliando ancora la sua magic bomb, tutta dedicata ai propri tifosi e successivamente fa 2/2 dalla lunetta, mettendo la propria firma sul 78-67 a meno di 2′ dalla fine. Nel finale, coach  Silvestrucci fa scendere in campo i giovani, segna Demartini, Magrini è chirurgico in lunetta e Quartuccio carica da sotto. Suona la sirena finale, esplode di gioia il pubblico di casa : finisce 82-69, tra il tripudio dei tifosi e dei Dunkers, che festeggiano con i propri beniamini questa meritata vittoria! Bravi!

 

Gli Eagles, con grinta e determinazione hanno prolungato la serie e  torneranno a Vicenza, al PalaGoldoni, per giocarsi la definitiva gara 3, domenica 6 maggio alle 18:00.

Forza ragazzi, manca davvero pochissimo a gara 3 e, purtroppo, non c’è tempo per gustare appieno questa vittoria, ma ora dovrete preparare con attenzione e concentrazione l’ultima e decisiva sfida di questi quarti di finale playoff. Sempre, ora più che mai…….

 # GOOOOEAGLESS!!

 

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket